< Torna alla pagina Itinerari eno-gastronomici

Il Vino: dalla costa ionica a quella tirrenica

Non è un caso se i coloni greci chiamarono la Calabria con il nome di Enotria, cioè “terra del Vino”. Il microclima e i terreni particolarmente fertili della zona, infatti, hanno da sempre favorito la coltivazione della vite fin dalla Magna Grecia. I greci di Calabria, erano soliti donare i vini prodotti in queste terre agli atleti vincitori ad Olimpia. Sia sulla costa ionica che in quella tirrenica, si producono eccellenti vini. Si ricordano così gli IGT: Locri, Palizzi, Pellaro, Arghillà, Scilla e Costa Viola; i DOC: Bivongi e Greco di Bianco. Oltre alla visita dei paesi di Locri, Palizzi superiore, Scilla e Bivongi, si raccomanda anche quella di Stilo, Gerace, Bova, Gallicianò, Pentedattilo, Reggio Calabria, Bagnara.