Comune di Scido

Borgo antico, probabilmente risalente al periodo della dominazione romana, è situato nel cuore dell’Aspromonte e adagiato su un triangolo pianeggiante, ad oltre 450 m s.l.m., tra dense e vaste distese di ulivi secolari. Oltre al caratteristico centro storico, è possibile ammirare la Chiesa di S. Biasio, la Chiesa di Santa Giorgia e il Museo della Civiltà Contadina in cui sono conservate numerose pipe artigianali. Le tradizioni sono soprattutto di tipo religioso. La più importante di esse è la festa di San Biagio, celebrata il 3 febbraio con solenne processione della statua del Santo per le vie del paese.
Scido è conosciuta per le pipe intagliate a mano, fiore all’occhiello dell’artigianato locale.