Comune di Oppido Mamertina

Il comune si trova alle falde dell’Aspromonte sul versante nord-occidentale. Fu completamente ricostruito dopo un devastante terremoto ma non ha perso il proprio fascino di città medievale. Passeggiando per il centro storico si possono ammirare i numerosi palazzi nobiliari del XIII e XIX sec. con artistici portali in granito[], tra cui Palazzo Migliorini in stile neoclassico napoletano e Palazzo Zerbi in stile tardo barocco. Caratteristiche e pittoresche sono le tortuose vie della città medievale e del centro storico dei quartieri Tresilico e Zurgonadio.
Tutto il territorio è costeggiato da distese di alberi di ulivo secolari, che grazie al clima propizio, raggiungono altezza e proporzioni ragguardevoli e che sono la prevalente caratteristica paesaggistica, nonché una delle principali risorse economiche.
Le zone collinari presentano una spiccata eterogeneità. Ai boschi di ulivo si uniscono i numerosi boschi di castagno, di noce e le pinete che progressivamente si estendono fino alle zone più alte. Sotto i mille metri i protagonisti sono il leccio e i boschi di quercia. In montagna, poi, le vette sono coperte dai faggi, dal pino laricio e dall’abete dei Nebrodi.