Comune di Bruzzano Zeffirio

Il Comune di Bruzzano ha origine antichissima, si trova a circa 90 mt sul livello dei suggestivi scogli di Capo Bruzzano, ed è circondato da una splendida vegetazione. Secondo una tesi fu fondato da coloni greci che successivamente si divisero: una parte penetrò nell’interno e fondò Bruzzano, e una parte si spostò lungo il litorale e fondò prima “Locri Zefiria” da collocarsi nell’odierna contrada “Palazzi” in agro di Bianco e, successivamente, “Locri Epizefirii”.

Bruzzano si caratterizza per la presenza di moltissime acque sorgive come ad esempio le piccole terme di San Phantino e l’acqua Munda che, rinomata per le sue proprietà organolettiche, sgorga ai piedi della frazione Motticella. Sulla sommità della “Rocca Armenia”, in località Bruzzano Vecchia sorge il “castello di Bruzzano Zeffirio” o “castello d’Armenia”.

Oggi sia il castello che l’antica Bruzzano si trovano allo stato di rudere a causa dei terremoti che li hanno devastati. Il territorio di Bruzzano ospita però un altro bene di rilevante importanza storico-artistica, la statua della Madonna della Catena, custodita nell’omonimo santuario.